VIVERE NON È SOPRAVVIVERE

VIVERE NON È SOPRAVVIVERE 

 

Ha tutto per poter vivere, ma molto spesso l’essere umano si accontenta di sopravvivere, naturalmente sto generalizzando!

Sia ben chiaro che una persona può benissimo decidere di sopravvivere e al tempo stesso stare molto bene, ma nel momento in cui dovesse accadergli qualcosa di negativo, come magari essere colpito da grave malattia, allora decide di fare tutto ciò che aveva deciso di non fare precedentemente nella sua beata vita.

Abbiamo bisogno di essere messi davanti all’evento negativo per prendere consapevolezza del bene prezioso della vita. È anche vero che spesso trattiamo male il nostro corpo con cattive abitudine e stili di vita che danneggiano la nostra salute. 

Di recente leggevo un libro, al momento non ricordo il titolo, e l’autore faceva un esempio che mi ha molto colpito: se ti dovessero regalare una bella macchina e nel momento che ti consegnano le chiavi ti dicessero che è l’unica macchina che utilizzerai per tutta la vita, tu come la tratteresti? Non bene, ma benissimo sicuramente. È un esempio che mi ha fatto molto riflettere ed è reale… cioè spesso non ci prendiamo cura del nostro corpo come dovremmo fare, visto che non avremo la possibilità di averne un altro e sostituirlo… sei d’accordo?

Quindi, va bene sul VIVERE e non sopravvivere, naturalmente ognuno come meglio creda… ma con lo scopo di raggiungere gli ultimi anni di vita senza dover pensare: dovevo, volevo, potevo, bla bla bla. E tu cosa ne pensi ?

 

Se hai piacere, puoi commentare l’articolo sia sui social che scrivendomi a: info@stefanolorenti.it